Acciaio Inox – Pentolame, stoviglie e accessori per la cucina.

L’acciaio è uno dei materiali più utilizzati in cucina perché coniuga perfettamente ottime prestazioni ed un design elegante per gli ambienti moderni.

Sia nelle cucine professionali che in quelle domestiche le pentole in acciaio sono tra i prodotti più diffusi, poiché si adattano a diverse tipologie di cotture e contribuiscono ad aumentare il pregio di ogni cucina, risultando molto eleganti.

Bisogna però conoscere alla perfezione le caratteristiche di questo materiale per utilizzarlo nel modo migliore e garantire al pentolame in acciaio una lunga durata. Nei seguenti paragrafi analizziamo quindi le diverse tipologie di acciaio, le caratteristiche principali ed i migliori brand attualmente in commercio.

Le diverse tipologie di acciaio

Sul mercato non esiste una sola tipologia di acciaio, ma diverse. Per l’utilizzo in cucina i migliori sono due: l’acciaio inox 304 e l’acciaio 430.

Sono tanti i prodotti realizzati in acciaio ed usati in cucina, come bistecchiere, pesciere, wok, pentole a pressione, griglie, vaporiere ecc. In questi casi si utilizza l’acciaio inox 304, che offre una cottura sicura ed altamente performante.

Nei barbecue, ad esempio, si raggiungono temperature molto alte che rischiano di rilasciare sostanze e metalli assorbiti dai cibi e poi ingeriti nell’organismo, se non si utilizzano materiali di qualità.

Ebbene questi problemi non esistono con l’acciaio inox che deve arrivare ad una temperatura minima di 1450° per fondere. Raggiungere questa temperatura con un barbecue, o in generale con qualsiasi altro prodotto per cucinare, è praticamente impossibile.

Per garantire stabilità nella cottura e resistenza alla corrosione è necessario scegliere un acciaio di qualità. L’acciaio inox 304, conosciuto anche come acciaio inox 18/10, viene definito un acciaio inox austenitico ed è composto in ferro e carbonio con l’aggiunta del 10% di nichel e del 18% di cromo.

Questo acciaio assicura un’ottima resistenza alla corrosione, si pulisce velocemente e si forgia con una certa facilità. Proprio per questo motivo diversi articoli per cucinare vengono prodotti con questo materiale, facilmente plasmabile secondo le finalità di produzione. Grazie alla sua resistenza alla corrosione è in assoluto il miglior acciaio per la cottura dei cibi.

Anche l’acciaio 430, che rientra sempre nella categoria dell’acciaio inox, è considerato un ottimo materiale. Contiene una percentuale di cromo dal 16 al 18% ed è stabilizzato al titanio. L’acciaio 430, esattamente come l’acciaio 304, rientra tra gli acciai sicuri per l’utilizzo alimentare come stabilito dal Decreto del Ministero della Sanità del 21 marzo 1973.

tegame in acciaio

Le caratteristiche principali dell’acciaio inox: pro e contro

Conoscere le caratteristiche ed in particolare i pregi ed i difetti dell’acciaio inox può essere molto utile al momento dell’acquisto, per fare una scelta mirata ed intelligente.

Come già anticipato l’acciaio inox è solido, durevole e resistente alla corrosione. È considerato il materiale più igienico in assoluto poiché si lava molto facilmente. Non a caso nelle mense scolastiche, o dove si cucina per una gran quantità di persone, si utilizzano generalmente grossi pentoloni d’acciaio.

L’acciaio non è un buon conduttore di calore, quindi c’è il rischio che il calore si diffonda in modo non uniforme. Per risolvere questo problema si aumenta lo spessore, perciò una pentola d’acciaio di qualità deve essere piuttosto pesante. Aumentando il peso chiaramente i modelli in acciaio sono più pesanti da maneggiare e da spostare.

Consigli per la manutenzione e la pulizia dell’acciaio

I modelli in acciaio vanno lavati preferibilmente a mano, meglio evitare la lavastoviglie. In questo modo garantisci una vita più lunga e duratura ai tuoi prodotti. Padelle, pentole e casseruole vanno lavate con prodotti non aggressivi, magari usando miscele fai da te che sono più economiche ed ecologiche. Alcuni modelli possono comunque essere lavati in lavastoviglie, ma ti consiglio di leggere il libretto delle istruzioni.

In fase di cottura mantieni il fuoco basso, evitando così il rischio che il fondo possa annerirsi. Dopo l’utilizzo passa una spugna non abrasiva, magari imbevuta di aceto caldo. Se dovessero restare segni di bruciato, puoi eliminarli passandoci sopra una pastetta a base di acqua e bicarbonato di sodio da stendere con una spugna, dopodiché è sufficiente risciacquare. Subito dopo il lavaggio asciuga bene l’articolo per evitare la formazione di aloni o calcare.

padella in acciaio inox

I migliori modelli sul mercato

A questo punto possiamo iniziare un piccolo tour tra i modelli più apprezzati sul mercato.

Dal design semplice ma elegante, la padella Barazzoni della linea “Le Inoxidabili” si presenta con una scintillante veste argentata e 3 strati di acciaio-alluminio-acciaio per una perfetta distribuzione del calore. Si adatta ad ogni fonte di calore, compresa l’induzione. Altra chicca è il manico ergonomico in bakelite, per una presa salda e sicura.

Per le grandi preparazioni ecco la casseruola in acciaio inox Tognana Vanitosa, dal corpo massiccio e raffinato che conferisce un tocco di stile alle cucine moderne. I manici in acciaio inossidabile danno alla casseruola una piacevole continuità stilistica ed offrono una presa ergonomica.

Vasta anche l’offerta di tegami, tra cui spicca per eleganza e praticità il modello Agnelli “FAMA10SEL20”, disponibile in diverse dimensioni per accontentare ogni esigenza in cucina.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi