Rame: pentolame ed utilizzi in cucina.

Il rame si caratterizza per il design vintage e seducente, ma fornisce eccellenti prestazioni anche in termini di cottura. Focus su questo materiale.

Il pentolame in rame si presenta con un design lucente dal fascino retrò che dona luce ed eleganza a tutta la cucina. Naturalmente, al di là dell’aspetto estetico, il rame è apprezzato da professionisti del settore e appassionati da cucina soprattutto per le sue peculiari caratteristiche.
Dopo l’oro e l’argento, il rame è uno dei migliori conduttori di calore quindi consente di cucinare i cibi con una distribuzione omogenea del calore senza alterarne le proprietà organolettiche.

Caratteristiche del rame

Il rame si scalda velocemente e diffonde uniformemente il calore, quindi non c’è il rischio che i cibi si attacchino. Poiché si adatta bene alle cotture lunghe e a basse temperature, viene spesso impiegato per la preparazione di creme e risotti mantecati. In generale questo materiale è indicato per qualsiasi tipologia di cottura.

Fino a qualche anno fa i prodotti in rame erano rivestiti all’interno con uno strato di stagno, sostituito ultimamente dalla più moderna e performante lamina di acciaio, un materiale che evita potenziali reazioni chimiche e resiste ai lavaggi ripetuti. Il rame a contatto con i cibi si ossiderebbe a lungo andare, perciò è preferibile scegliere modelli con lamina di acciaio. Quasi tutti gli articoli moderni in rame, dalle padelle alle casseruole, dai tegami alle pentole, sono dotati di un rivestimento interno con lamina in acciaio.

Il rame è un materiale piuttosto pesante e garantisce la massima stabilità dei fornelli, ma risulta ugualmente piuttosto maneggevole.

tegame in rame

Consigli per il corretto uso in cucina

I modelli in rame non sono adatti alla cottura a induzione, a meno che non vengano realizzati appositamente.

Per garantire una lunga durata al tuo pentolame evita l’uso di strumenti in metallo o appuntiti che rischiano di graffiare o danneggiare irrimediabilmente la superficie. Usa piuttosto paioli di legno o in silicone che non fanno danni.

Non lasciare la pentola vuota sul fuoco ed utilizza un apposito spargifiamma. Assicurati infine di non superare mai i 220° durante la cottura. A quella temperatura infatti lo stagno rischia di fondersi.

Consigli per la pulizia

Per la pulizia degli articoli in rame ti sconsiglio di usare la lavastoviglie che, pur non provocando danni diretti, potrebbe rovinare ed usurare la lamina protettiva interna dopo molti lavaggi.

Soprattutto se si tratta di rame rivestito in stagno, non usare spugnette abrasive o pagliette di ferro. La cosa migliore è lavare il prodotto con acqua calda ed un detergente per piatti poco aggressivo.

In caso di incrostazioni ti consiglio di mettere l’articolo a bagnomaria con acqua calda saponata, per poi rimuovere con una spugnetta morbida i residui di cibo più ostinati.

Se ami le soluzioni “green” fai da te, puoi creare un mix di sale (2-3 cucchiaini), aceto bianco (15 cl) e mezzo litro di acqua per poi metterlo nella pentola. Porta il tutto ad ebollizione, spegni il fuoco e lascia agire per 5-10 minuti. Passa poi una spugnetta dalle setole morbide per rimuovere la sporcizia ed infine risciacqua con acqua tiepida.

Modelli in rame disponibili in commercio

Sono tanti i prodotti realizzati in rame che si adattano perfettamente a diverse ricette e ad ogni tipologia di cucina, da quella professionale a quella amatoriale.

Le vaporiere in rame, ad esempio, sono ideali per le cotture lente. Sono utilizzate per cucinare il cous cous, le verdure e tutti gli altri piatti al vapore. Questi particolari modelli assicurano una cucina salutare e priva di grassi, contribuendo a mantenere la linea e a mangiare leggero, senza rinunciare al gusto.

Molto apprezzate anche le tortiere in rame, ideali per i numerosi usi in cucina ed in particolare per la preparazione in forno di cibi che richiedono una cottura lenta ed uniforme. Alcuni modelli sono dotati di un anello in rame, così da poter essere appesi in cucina fungendo da complementi d’arredo.

Diversi chef optano per le padelle wok in rame, particolarmente indicate per amalgamare bene tutti gli ingredienti e sbizzarrirsi in cucina dando vita a tutta la propria creatività.

I migliori brand

Concludiamo con i principali brand che producono articoli in rame.
Tra i migliori produttori in assoluto di pentolame c’è Agnelli, azienda “made in Italy” che rappresenta una garanzia. Tra i modelli più apprezzati c’è la casseruola alta di rame stagnato con un manico, oppure la casseruola bassa in rame con manico in ottone. Per dare maggiore continuità stilistica alla cucina è possibile dotarsi anche del paiolo Agnelli della gamma Baldassare, ideale per cotture lunghe ed accurate. Sono tantissimi i modelli griffati Agnelli, disponibili in vari formati, design e dimensioni per ogni necessità.

Altro modello molto apprezzato è il tegame trilaminato in rame, acciaio ed alluminio griffato Alexander che combina le qualità di questi tre materiali per garantire eccellenti prestazioni in cucina e rendere molto più facile il lavaggio evitando macchie o graffi dopo i continui utilizzi.

Adesso puoi scegliere il pentolame in rame:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi